SPORT E RESILIENZA

“Ciò che non mi uccide mi rende più forte” diceva Friedrich Nietzsche e, forse, nel pensare tale aforisma, aveva in mente il concetto di resilienza.
In fisica, il termine resilienza indica la proprietà di un materiale di resistere a stress, ossia a sollecitazioni ed urti, riprendendo la sua forma iniziale. Tale concetto viene riproposto in psicologia, per sottolineare l’abilità di far fronte con successo a situazioni avverse, particolarmente coinvolgenti a livello emotivo e/o stressanti.
Viene da sé che tale processo coinvolge aspetti quali la capacità di lottare, superare gli ostacoli, affidarsi alle proprie forze: credere in sé stessi, quindi, è qualità necessaria per sviluppare una buona resilienza.
Le persone resilienti, in seguito a traumi o eventi della vita particolarmente sconvolgenti, sono in grado di rialzarsi, riadattarsi al proprio mondo oramai mutato, da un punto di vista strutturale, cognitivo, emotivo.
Chi ha adattamento resiliente tende a considerare gli eventi negativi come circoscritti e si ritiene in grado di controllarli grazie alle proprie forze e risorse. Le persone dotate di alta resilienza sono flessibili, si adattano con prontezza a nuove situazioni e si arricchiscono grazie ai cambiamenti, anche quando sono a primo acchito avversi.
Esistono fattori individuali che promuovono la resilienza, tra cui: avere relazioni sociali intime, essere flessibili, saper chiedere aiuto, possedere autoefficacia, sentirsi in grado di determinare l’esito delle situazioni, saper porsi obiettivi adeguati e trovare strategie efficaci per conseguirli.
Tutte queste caratteristiche possono essere incrementate grazie allo sport, che riesce ad elicitare i pensieri positivi proprio della resilienza. Infatti, l’attività sportiva insegna a conoscere le proprie potenzialità, i propri punti di forza e di debolezza, aiuta a porsi obiettivi raggiungibili, stimolanti, rivalutabili, ad affrontare vincite e sconfitte allo stesso modo. Praticando sport si impara a gestire lo stress, aumentando il proprio senso di autoefficacia e riscoprendo la consapevolezza del proprio corpo e delle proprie risorse.
La resilienza, quindi, è una capacità che si può allenare. Alcuni step fondamentali di questo allenamento, che si ritrovano anche nello sport, sono:
1. Imparare sempre dalle esperienze
2. Mantenersi positivi
3. Fissare obiettivi raggiungibili
4. Accettare i cambiamenti, positivi o negativi che siano

E allora? Che aspetti ad allenarti?

Dott.ssa Rebecca Silvia Rossi Psicologa, Criminologa